Lo chalet di neve di Livigno


In mezzo alla neve, nella splendida cornice di Livigno, i due chalet di neve incantano per la loro bellezza e invitano ad assaporare le magiche atmosfere invernali: costruiti interamente con la neve, queste stanze bianche diventano un rifugio privilegiato per chi vuole sperimentare una notte alternativa, dedicata a chi ama l’inverno in tutte le sue sfaccettature. Qui entrano in gioco forti sensazioni: quelle che stupiscono nel vedere le forme scolpite con maestria dall’artista livignasca Vania Cusini, le mani corrono ad accarezzare il letto, i comodini, le sedie e tutti i dettagli legati al tema di quest’anno che costituiscono il cuore interno degli chalet di neve. L’ispirazione per la realizzazione degli chalet è arrivata dalle Olimpiadi 2026 (Livigno ospiterà alcune prestigiose gare) e quindi dal mondo dello sci a Livigno: sci, sciatori e impianti di risalita. Il nome di uno chalet sarà "Livigno Olympic 2026" e ospiterà al suo interno sculture legate alle Olimpiadi, come il braciere, i cerchi olimpici, le fiaccole; mentre il secondo sarà battezzato “Storia dello sci” e presenterà sci intagliati nella neve e tutto quanto legato alla storia di questo sport invernale.



Gli chalet di neve continuano la tradizione artistica di “Art In Ice”, il contest di scultura internazionale di neve, promossa per 18 anni da Lungolivigno, sostenitore della centralità dell’arte anche tra le vette.
Se la temperatura all’interno è fredda (attorno allo zero), l’atmosfera della stanza è calda e accogliente: sui letti sono adagiate calde coperte che invitano a sdraiarsi sui letti candidi. Lo slogan è azzeccatissimo: “Snow Dream Experience” unisce la neve con il sognare, l’esperienza è unica e emozionante.
Nei caldi sacchi a pelo termici, il sonno è ristoratore: avvolti nel suo morbido abbraccio, la notte nella neve è una dolce pausa dove rallentare i ritmi della vita quotidiana, dove “congelare”, in tutti i sensi, i pensieri e la quotidianità.
L’apertura è prevista per il 18 dicembre: gli chalet sorgeranno sul pendio innevato davanti all’Hotel Lac Salin SPA & Mountain Resort e alla sua Mandira SPA, la grande area benessere con piscina panoramica, saune, bagno a vapore e splendide sale relax dove riposare in tutta tranquillità.
La Snow Dream Experience inizia con una romantica ciaspolata nella neve per recarsi in una tipica baita alpina, la Tea Da Cip Ciop, e assaporare una cena a base di piatti valtellinesi.



Al ritorno, prima di sistemarsi nel sacco a pelo termico, ci si riscalda con le tisane fumanti alle erbe del bosco, per farsi dolcemente abbracciare dal sonno. Al mattino, si è risvegliati da una tazza di caffè bollente servita mentre si è ancora a letto, avvolti dal sacco a pelo. Dopo la prima colazione con i prodotti del bosco, arriva il momento di farsi coccolare dal massaggio Risveglio Alpino nella Mandira SPA dell’Hotel Lac Salin SPA & Mountain Resort, 1200 mq di benessere tra percorsi d’acque e trattamenti naturali.

 
Apertura il 18 Dicembre 2019
Chiusura il 22 Marzo 2020 (Ultima notte prenotabile)

Info e prenotazioni:
www.snowsuitelungolivigno.com

0 commenti:

Posta un commento